Pubblicato: 17 dicembre, 2014 Bici sociali

come riusare materiale di scarto

Sarà un inverno in compagnia del caldo: freddo e neve rimarranno un miraggio. Festività atipiche insomma, ma per fortuna, in questo periodo dell’anno si moltiplicano i comportamenti virtuosi spinti dalla bontà del Natale.

Ci spostiamo in Puglia, precisamente a Martina Franca, fra trulli caratteristici della Valle d’ Itria  dove sorge il Centro Diurno del Centro di Salute Mentale TA gestito dalla Cooperativa Progetto Popolare arl, Cooperativa Sociale a. r. l. con le Cooperative Sociali Caris e Tabita.

Affiancati da varie figure professionali, quali Psicologi, Educatori, Tecnici della Riabilitazione Psichiatrica e, esperti d’ arte, gli utenti di tale struttura si sono sperimentati in un percorso di riciclo creativo, dando vita attraverso materiali di scarto ( quali ruote e telai di biciclette dismessi ) ad una recinzione di 25m utile e di arredo per un “Orto Urbano” di terra di 600 mq.

Il progetto è stato il fulcro attorno al quale ha ruotato una raccolta di oggetti e materiali, in questo caso biciclette, ancora utili, andando a creare uno spazio ove il materiale di lavoro è stato messo a disposizione di tutti per essere trasformato o scambiato.

Allo stesso tempo, il lavoro svolto, ha potuto mostrare alla comunità locale le potenzialità di persone che, per le problematiche di cui sono oggetto, vengono in molti casi esclusi dalla vita sociale e lavorativa.

L’occorrente: telai e ruote di biciclette, n. 8 barre di ferro  da 6m, ciascuna tagliate a 2m ( per un totale 14 barre da m 1.80 e 15 da m 1.50 ), profilo zincato 60 x 20, elettrodi da 2.5, primer bianco antiruggine per le parti zincate, metallite per i telai, saldatrice, flex, dischi per tagliare e limare, vernici colorate, pennelli, cavalletti, cartoni, guanti in lattice, contenitori per conservare eventuali parti utili di biciclette ( catene, sedili ,specchietti, ecc.)  che potrebbero ritornare utili durante il lavoro.

Il procedimento, questa volta un po più complesso rispetto alle normali creazioni proposte da IoRicreo, consiste nel: smontare, qualora fossero ancora intere, le biciclette di ogni suo componente, facendo attenzione alle parti arrugginite. Preparare il fondo sulle ruote o eventuali parti da utilizzare per primi Disporre le barre a terra, precedentemente tagliate e procedere con la saldatura. Disporre telai e ruote all’interno delle bici. Procedere con la verniciatura.

Di seguito alcune foto del recinto riciclato a partire da vecchie biciclette dismesse: