Pubblicato: 6 maggio, 2009 Acciughe Zen

come riusare materiale di scarto

I contenitori di alluminio delle sardine oppure i contenitori di latta per biscotti possono diventare dei giardini zen di alto valore decorativo e, visto l’approssimarsi della festa della mamma, possono essere un pensiero carino per le nostre mamme. L’occorrente per questa creazione sono: due contenitori di alluminio delle sardine, gommapiuma da fioristi, muschio, bastoncini di legno, colla, sabbia sottile, pietre di piccole dimensioni, uno o piu’ fiori secchi, nastro adesivo di rivestimento finto legno. Per prima cosa si deve realizzare il rivestimento dei contenitori.

Per questo potete utilizzare il nastro adesivo finto legno tagliando un pezzo da incollare sul fondo ed i pezzi da incollare sulle facce laterali. Quando arrivate in cima ad ogni faccia laterale dovete ripiegare una parte del rivestimento all’interno, in modo da dare continiuita’ al rivestimento anche sui bordi. Una volta che i due contenitori sono rivestiti siete pronti a creare i due giardini. Per il giardino di rocce e’ sufficiente riempire il contenitore con sabbia e pietrisco e mettere in cima le tre pietre piu’ grandi. Per realizzare il piccolo rastrello da usare per muovere la sabbia e formare cerchi concentrici attorno alle rocce, potete usare i bastoncini di legno: tagliate un bastoncino in due porzioni, una piu’ lunga e l’altra piu’ corta.

Userete la prima come manico del rastrello e la seconda come vero e proprio rastrello. Incollatele in modo che siano perpendicolari ed incollate al rastrello tre piccoli bastoncini che serviranno per muovere la sabbia. Una volta concluso il giardino di rocce potete passare a quello di fiori. In questo caso dovete riempire la scatola con la gommapiuma da fioristi. Ricoprite poi il tutto con il muschio secco. Conficcate dei bastoncini nella gommapiuma, in modo da avere lo stelo dei fiori. Incollate i petali dei fiori finti in cima ai bastoncini ed i vostri fiori sono pronti. Per rendere piu’ decorativo il giardino potete usare sia fiori finti colorati, sia sia vere e proprie foglie verdi finte.

[Fonte: Kate Sponge]