Pubblicato: 9 luglio, 2008 Scalda acqua solare

come riusare materiale di scarto

L’energia solare e piu’ specificamente le radiazioni solari, abbondanti in questi giorni di inizio estate, possono essere sfruttate per scaldare l’acqua. Potrete ottenere un effetto analogo a quello di un pannello solare, con l’unica differenza che sfrutterete oggetti di recupero. Tutto cio’ che vi serve e’: la griglia esterna di un frigorifero (collettore), alcuni listelli di legno, un ampio foglio di alluminio, un pezzo di vetro, nastro isolante, due contenitori per l’acqua, qualche metro di tubo di gomma dello spessore del tubo di metallo della griglia, un vecchio zerbino di gomma. Per realizzare lo scalda acqua dovete prima di tutto tagliare alla base la griglia esterna presente nella parte posteriore di un vecchio frigo (figura 1). In questa griglia, chiamata collettore, circola il liquido refrigerante del frigo.

Tagliate alla base in modo da tenere due tubicini paralleli di metallo che costituiranno l’ingresso dell’acqua fredda e l’uscita di quella calda. Dopo esservi procurati la griglia e’ necessario costruire la struttura portante dello scalda acqua. Questa e’ realizzata come vedete in figura 2 legando tra loro tramite dei chiodi 3 listelli di legno. Il fondo dello scalda acqua e’ invece ottenuto mediante uno zerbino di gomma. Questo viene fissato ai listelli di legno mediante chiodi ed in aggiunta la struttura puo’ essere rinforzata inchodando nella parte inferiore dei listelli di legno. Il collettore viene fissato alla struttura in legno usando dei chiodi. E’ poi importante inserire un foglio di alluminio tra lo zerbino ed il collettore in modo da aumentare l’irraggiamento della serpentina di metallo che attira gia’ molto calore grazie alcolore nero. Per fissare la serpentina allo zerbino potete utilizzare del semplice nastro isolante. Inserite poi il quarto listello di legno come vedete in figura in modo da completare la struttuta. E’ poi necessario forare questo istello in modo da consentire il passaggio dei due tubicini, terminali del collettore.

A questo punto potete fissare una lastra di vetro nella parte superiore dello scalda acqua in modo da formare una vera e propria serra che favorisca l’aumento della temperatura dell’acqua in circolazione nella serpentina. Prolungate poi i due tubicini tramite tubo di gomma in modo che un tubo di gomma finisca la sua corsa nel recipiente di alimentazione, quello dell’acqua fredda posto ad un altezza superiore rispetto allo scalda acqua, e l’altro tubo in quello dell’acqua calda posto piu’ in basso. A questo punto immergete il tubicino nel recipiente superiore e succhiate dall’altro tubicino finche’ non incomincia ad uscire acqua. Questa operazione e’ necessaria per riempire la serpentina ed avviare la discesa spontanea dell’acqua da un recipiente all’altro per gravita’. A questo punto l’acqua incomincera’ a defluire da un recipiente all’altro e passando nella serpentina si riscaldera’ notevolmente. Per il buon funzionamento dello scalda acqua e’ necessario che questo sia esposto all’irraggiamento solare e che vi sia una temperatura esterna di almeno ventiquattro gradi, ampiamente superati in questi giorni di inizio estate.

[Fonte: thenaib]

Materiali: MARRONE - Varie